Gravellona Toce

Costretta a prostituirsi per le slot

Costringeva la moglie a prostituirsi per accumulare il denaro che gli serviva a giocare alle slot machine. Ora è stato arrestato dai carabinieri. E' successo a Chiavazza (Biella), dove i militari hanno bloccato l'uomo, un pensionato di 49 anni già noto alle forze dell'ordine, nel suo appartamento. Con le minacce di morte, le vessazioni psicologiche e i maltrattamenti, la donna - di 54 anni - era costretta a prostituirsi e anche a chiedere l'elemosina in diverse città piemontesi. Secondo i primi accertamenti la vicenda è cominciata cinque anni fa.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie